Opel Astra

concessionaria opel napoli
concessionaria Opel

Opel Astra F, G, H, J. Consigli e soluzioni per il fai da te.

Tutti i consigli della nostra officina Opel Gm Auto Gargiulo in provincia di Napoli.

L’officina Opel Gm Auto Gargiulo a Santa Maria La Carità in provincia di Napoli risponderà, con consigli e indicazioni, a tutti i problemi dei proprietari delle Opel Astra.

Parliamo della Opel Astra…

Opel Astra F, G, H, J. Consigli e soluzioni per il fai da te.

La Opel Astra è un’automobile del segmento C prodotta a partire dal 1991 che ha sostituito la Kadett E.

La Opel Astra F, G, H, J è oggi arrivata alla quarta serie con la sigla J ed è presente con 3 porte, 5 porte e station wagon!

Di seguito è possibile ammirare le quattro serie di Opel Astra.

OPEL ASTRA F
OPEL ASTRA G
OPEL ASTRA H
OPEL ASTRA J

Opel Astra F, G, H, J
Opel Astra F

 

Opel Astra F, G, H, J
Opel Astra G

 

Opel Astra F, G, H, J
Opel Astra H

 

Opel Astra F, G, H, J
Opel Astra J

 

199198
1998-04
2004-11
dal 2010

La Opel Astra ha sostituito il nome abbandonando la Kadett E. per uniformare le denominazioni dei modelli prodotti dalla Opel. Fino ai primi anni novanta le Opel venivano prodotte anche con altri marchi come per la Kadett E prodotta in Gran Bretagna con il nome Vauxhall Astra, denominazione che venne adottata a partire dal 1979 con il lancio della Kadett D, che nei listini Vauxhall andava a rimpiazzare il modello Viva, a sua volta una reinterpretazione delle Kadett precedenti.
Nel 1991 con l’uscita di produzione della Kadett E a favore della nuova Opel Astra si riprese la denominazione dei modelli Vauxhall.
È curioso notare che la denominazione delle varie serie, per le quali la Opel utilizza tradizionalmente una lettera dell’alfabeto, non riprese dall’inizio con la lettera A, ma continuò con la lettera F. Così, la prima serie della Opel Astra portò con sé la lettera F.

La gamma della  Opel Astra F, G, H, J è arrivata fino ai giorni nostri attraverso quattro serie diventando un simbolo per il segmento C

Alcuni testi e foto sono stati tratti dal sito wikipedia.org

Lascia un commento


*